Passione Cinema

Recensione: Red Sparrow

Recensione: Red Sparrow

INTRODUZIONE

In una Russia moderna, la prima ballerina del Bolshoi, Dominika Egorova, si rompe, non del tutto accidentalmente, una gamba durante la prima di uno spettacolo e il suo destino cambierà per sempre. Red Sparrow, il nuovo spy-movie di Francis Lawrence, ci presenta un’avvincente storia di vendetta e conflitto tra Russia e USA, dove la protagonista (Jennifer Lawrence) darà del filo da torcere ai propri compatrioti.

VOTO FILM: 6/10

REGIA: Francis Lawrence

ATTORI: Jennifer Lawrence

Joel Edgerton

Matthias Schoenaerts

Jeremy Irons 

ANNO DI USCITA: 2018

DURATA: 139 min 

SINOSSI

Dovendo rinunciare alla sua carriera da ballerina, a causa dell’incidente causato dai suoi colleghi per soppiantarla, Dominika è alla ricerca di un modo per salvare lei e sua madre, gravemente malata. Lo zio Vanya Egorov, fratello del padre e subdolo fino al midollo, le offrirà, quasi costringendola ad accettare, un lavoro di dubbio gusto come esca per conto dell’intelligence russa, l’SVR. La missione non andrà a buon fine, ma Egorov vede in lei del potenziale.

Ancora una volta la ricatta e la costringe ad addestrarsi per diventare una “Red Sparrow”,  una sezione di agenti dei servizi segreti russi, i quali vengono duramente addestrati a colpire i nemici con ammalianti tecniche di manipolazione e seduzione. Nonostante le forti umiliazioni, Dominika dimostra di essere all’altezza e le verrà incaricata una missione, di cui l’SVR si sta già occupando da tempo: entrare in contatto con un agente americano, Nathaniel Nash, e scoprire chi è la “talpa” nel governo russo che gli passa informazioni.

Cominceranno da ora complicati intrecci, con l’agente Nash, i suoi superiori russi e altre figure di “disturbo”, tra i quali la ragazza si destreggerà con sicurezza, senza mai svelare le sue reali intenzioni, ma con l’unico vero interesse di salvare lei stessa e sua madre. Alla fine, in un colpo di scena ad alta tensione, riuscirà a chiudere il cerchio, dando a ogni persona con cui ha avuto a che fare, quello che si merita, nel bene e nel male. 

CRITICA

Francis Lawrence è riuscito a dare a Dominika, una Jennifer Lawrence in conflitto col mondo, una forte e seducente allure, degna della sua collega Sharon Stone in Atomica Bionda (2016), anche se la vediamo più statica e meno propensa a dare raffiche di cazzotti a chi la fa arrabbiare. Con il suo complice, Nate Nash (Joel Edgerton), ci fa intuire di avere un cuore, ma che, purtroppo, giace sepolto sotto vari strati di ghiaccio.

 

CONCLUSIONE

Nel complesso, Red Sparrow riesce a tenerci incollati allo schermo dall’inizio alla fine, grazie alle ottime interpretazioni del cast, regala momenti di suspense e scene molto forti, da trattenere il respiro. Tuttavia, bisogna ammetterlo: alla fine lascia un’amara sensazione di indifferenza, che lo spedisce dritto nella categoria dei “visti e rivisti”.

NON PERDERTI NEANCHE UNA RECENSIONE.

Lascia un commento